Sting testimonial del vino toscano

Sabato, 10 Febbraio 2018

Firenze, 10 febbraio 2018 –  Il vino toscano si presenta al mondo. Alla presenza dell'assessore regionale all'agricoltura e con un testimonial prestigioso come Sting si è aperta ufficialmente oggi a Firenze la settimana di Anteprime di 16 Consorzi toscani di tutela del vino. L’evento inaugurale delle Anteprime si è svolto alla Fortezza da Basso in parallelo alla seconda e conclusiva giornata di Buy Wine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano. Un crocevia speciale, quello di stamani, scandito dalla presenza di giornalisti, operatori del settore, grandi acquirenti provenienti da tutto il mondo.

A fare gli onori di casa insieme all'assessore regionale, Fabio Del Bravo, direttore dello sviluppo rurale ISMEA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) e Luca San Just di Teulada, Presidente AVITO, l'associazione dei consorzi toscani.

La dimensione mondiale dell'iniziativa è stata sottolineata dalla presenza della rockstar Sting e della moglie Trudie Styler, titolare di una azienda vitivinicola in provincia di Firenze. Prima del brindisi augurale, Sting ha cantato in versione acustica, insieme al cantante raggamuffin Shaggy, presente a sorpresa alle Anteprime, "Message in a bottle" e "Don't make me wait", il brano che i due artisti hanno eseguito al festival di Sanremo.

La presentazione è stata poi seguita dall'avvio delle Anteprime con la degustazione le migliori bottiglie della nuova annata di produzione di 11 Consorzi toscani: Carmignano, Casole d’Elsa, Colline Lucchesi, Cortona, Elba, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Pitigliano e Sovana, Val di Cornia e Valdarno di Sopra.

Dopo questo avvio, le Anteprime proseguiranno sino a sabato prossimo nei territori di altri cinque consorzi di produzione: Chianti, Chianti Classico, Vernaccia di San Gimignano, Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino dove la degustazione sarà affiancata dalla visita alle aziende, alle cantine, ai territori e ai paesaggi dove nascono i vini toscani.

Si concluderà invece oggi il percorso di Buy Wine, la due giorni di incontri faccia a faccia tra produttori e buyers: sono state 215 le aziende vitivinicole toscane che vi hanno partecipato, cogliendo l’opportunità di poter incontrare direttamente i 190 buyers provenienti da 39 Paesi: dagli Stati Uniti e dalla Cina, dalla Corea del Sud e Brasile, da Azerbaijan e Colombia.

Questo straordinario momento di confronto del vino italiano con la stampa e con i mercati mondiali è stato anche l’occasione per uno sguardo d’insieme sull’ultima annata del vino toscano grazie alla presentazione del rapporto ISMEA sui vini in Toscana 2017.

Dal quadro statistico è emerso come nel 2017 il mutamento climatico (l’annata è stata contraddistinta da una forte siccità) abbia inciso sulle produzioni: in Toscana la produzione di vino delle 22.000 aziende presenti è scesa sino a un milione e 600.000 ettolitri con un calo del 38% rispetto all’anno precedente, il tutto però senza intaccare la forza di un settore le cui produzioni sono quasi interamente certificate (sono 58 i riconoscimenti tra Dop e Igp) e che tenendo conto solo dei vini certificati, genera un valore di circa un miliardo di euro all’anno, con la prospettiva di una annata eccellente dal punto di vista qualitativo.

 

Tutte le foto delle Anteprime di Toscana

Brindisi inaugurale della rockstar e della moglie Trudie Styler alle Anteprime di Toscana. Insieme all'ospite a sorpresa Shaggy ha cantato in versione acustica due successi e assaggiato le annate di 11 consorzi. L'esibizione live

Olio, via al concorso JOOP 2016

Saranno premiate in Giappone le eccellenze degli oli extra vergine di oliva di ogni provenienza. Ecco come fare per partecipare entro il 16 maggio

Marchio Igp per i Cantucci toscani

Il riconoscimento europeo dopo oltre tre anni di lavoro. I tecnici del laboratorio-chimico di PromoFirenze hanno contribuito a stilare il disciplinare di produzione

7,5 milioni per Marchi+2 e Disegni+3

Due bandi a favore della valorizzazione dei titoli di proprietà industriale delle PMI italiane.

#itdeforum segui il live streaming

Giovedì 3 dicembre Palazzo Vecchio ospita il forum economico italo-tedesco sulla formazione duale. Novità normative ed esperienze aziendali a confronto. Presenti il ministro Giannini, l’ambasciatore Wasum-Rainer e il presidente di Unioncamere Lo Bello

Il sistema di formazione duale (VIDEO)

Unioncamere e Itkam hanno realizzato un video sintetico sul metodo al centro del forum italo-tedesco che si terrà in Palazzo Vecchio giovedì 3 dicembre. Ultimi posti disponibili

Conoscere l'olio extra vergine di oliva

Olivicoltori associati di Firenze e Prato: proprietà nutrizionali, tecnica di assaggio, legislazione

Selfiemployment per il credito agevolato

Il nuovo fondo rotativo finanzierà progetti di autoimpiego ed autoimprenditorialità

Scuola-lavoro, il forum italo-tedesco

Il 3 dicembre a Palazzo Vecchio una giornata dedicata alla formazione duale: dall’esperienza tedesca al progetto italiano. Firenze fra le best practices. Parteciperanno il ministro Giannini e l’ambasciatore Wasum-Rainer

20 milioni per il bando Disegni+2

La valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli sui mercati nazionale ed internazionale al centro del nuovo bando del MISE

Expo2015Firenze: più di 300mila visitatori

Il 31 ottobre ultimo giorno dell’esposizione, ma i progetti fiorentini proseguono. Presenze record a Casa delle Eccellenze e I_Dome. Firenze al centro del turismo Expo

Pagine