Rifiuti industriali, recuperato l’81%

Martedì, 8 Novembre 2016

Firenze, 7 novembre 2016 - Delle 11 milioni e 350mila tonnellate di rifiuti prodotte dalle industrie toscane in un anno, il 60% viene riciclato, mentre il resto è trattato per “disinquinarlo” (21%), portato in discarica (17%) o incenerito (2%). Complessivamente, l’81% è sottoposto a una qualche forma di recupero contro una media italiana del 75%. I dati MUD/Ecocerved elaborati dall’Albo Gestori Ambientali della Camera di Commercio di Firenze sono stati diffusi oggi in occasione della Giornata della legalità 2016.

Analizzando il database MUD emerge poi che la Toscana (dati 2014) riesce a gestire internamente l’87% di questi rifiuti, derivanti principalmente da reti fognarie (30%), attività manifatturiere (28%) e costruzioni (25%); il resto è spedito in altre aree del Paese (12%) o all’estero (1%). Inoltre, l’85% dei rifiuti trattati nella regione proviene dal territorio, mentre il 15% arriva da altre zone d’Italia.

«Questi numeri ci dicono che le nostre imprese già oggi utilizzano le risorse in modo efficiente, ma dobbiamo farlo sempre di più puntando a quell’economia circolare che significa adottare comportamenti ambientali più compatibili e allo stesso tempo aumentare la continuità dell’efficienza, facendo mantenere ai prodotti il loro valore aggiunto il più a lungo possibile, senza trasformarli subito in rifiuti», ha detto Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze.

La Giornata della legalità 2016, organizzata da Camera di Commercio di Firenze, Comitato Nazionale Albo Gestori Ambientali, Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con Ecocerved, Unioncamere, PromoFirenze, con il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze, in realtà si allunga durante due settimane di eventi: stamani il primo con più di mille ragazzi delle scuole medie che al Teatro dell’Opera hanno assistito allo spettacolo “Rifiuti Umani”, realizzato dalla Compagnia Luna e Gnac Teatro. Il documentario-parodia, ambientato in una discarica, ha analizzato i comportamenti quotidiani che sono la causa del problema rifiuti, fornendo una serie di esempi concreti per mettere a fuoco gli aspetti storici, culturali, economici ed ecologici.

Lunedì 14 novembre al Teatro di Rifredi duecento alunni delle elementari seguiranno, invece, lo spettacolo “Facciamo la differenza” della compagnia teatrale Erbamil. La rappresentazione racconterà ai bambini, in modo divertente e comunicativo, il problema dei rifiuti, ricordando che della raccolta differenziata non si potrà più fare a meno. Anzi, è proprio dal cambiamento di abitudini quotidiane che si può aspirare a uno stile di vita sostenibile e più responsabile.

L’approfondimento per professionisti e imprese avverrà durante il seminario sui reati ambientali giovedì 17 novembre 2016 (ore 14,30) all’auditorium di Sant’Apollonia (Via San Gallo 25, Firenze), nel quale saranno spiegate alcune linee guida per applicare la normativa, elaborate proprio a Firenze. All’appuntamento parteciperanno, fra gli altri, l’avvocato generale alla Corte di Appello di Firenze, Francesco D’Andrea e il procuratore capo di Firenze, Giuseppe Creazzo.

Infine, venerdì 18 novembre alle 9 (Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 9 a Firenze) si terrà la tavola rotonda sull’economia circolare, alla quale parteciperanno, fra gli altri, il sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo, l’eurodeputata Simona Bonafè, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il presidente dell’Albo gestori ambientali Eugenio Onori, il presidente della Camera di commercio fiorentina Leonardo Bassilichi.

Via alla Giornata della legalità 2016 realizzata con il Ministero dell’Ambiente. Dopo il teatro dell'Opera, spettacolo a Rifredi. Il 17 e 18 novembre seminari di approfondimento per i professionisti e le imprese

Fondo di Microcredito

Bando della Regione Toscana destinato alle PMI artigiane, industriali manifatturiere, del settore turistico, commerciale, cultura e terziario, per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili di accompagnamento nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione in linea con la strateg

Fondo Rotativo per Prestiti

Bando della Regione Toscana destinato alle PMI artigiane, industriali manifatturiere, del settore turistico, commerciale, cultura e terziario, per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili di accompagnamento nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione in linea con la strateg

Bando Creazione di start up innovative

Bando della Regione Toscana che sostiene la creazione ed il consolidamento di nuove imprese innovative con particolare attenzione a quelle giovanili, nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario.

Bando Creazione di impresa

Bando a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario.

Bando Innovazione A

Bando rivolto a micro e PMI toscane, in forma aggregata o associata, dei settori manifatturiero, turismo, commercio e terziario, per l'acquisizione di servizi innovativi indicati nel Catalogo regionale dei servizi avanzati e qualificati.

Bando internazionalizzazione 2019

Prevista a breve la riapertura del bando della Regione Toscana che incentiva l’acquisto di servizi a supporto delle PMI singole o associate (e liberi professionisti), per progetti di internazionalizzazione rivolti a Paesi esterni all'Unione Europea.

LA QUALITA' DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI TOSCANI

Seminario su dati e tendenze
Siena, 7 giugno 2019 - Santa Maria Della Scala

BUYFOOD TOSCANA

Siena, 7 giugno 2019
Buyers da tutto il mondo
incontrano le DOP e IGP toscane

MEET THE ARTISANS

Chiusa la tre giorni
di incontri con gli artigiani

LATTE e DERIVATI, ne conosciamo i benefici?

Convegno nell'ambito del programma “Latte nelle scuole”, 6 maggio 2019 ore 14,00

Pagine