Firenze & Ningbo, un ponte verso la Cina

Giovedì, 17 Settembre 2015

Firenze, 17 settembre 2015 - Un ponte istituzionale, culturale e commerciale fra la città a maggiore vocazione internazionale in Italia e una delle aree portuali più attive nel Pacifico: un’intera giornata dedicata a rafforzare i rapporti fra le «sister cities» Firenze e Ningbo è quella che si è svolta oggi nel capoluogo toscano.

L’incontro, organizzato da Municipalità di Ningbo e Comune di Firenze, insieme a Camera di Commercio di Firenze e PromoFirenze, ha coinvolto più di 50 rappresentanti istituzionali cinesi, fra i quali il vicesindaco di Ningbo Wang Jianhou, e altrettanti businessman delle principali aziende (soprattutto dei settori turismo, import-export e metalmeccanica) che hanno avuto modo di incontrare 80 imprese toscane, proseguendo quel lavoro di avvicinamento che lo scorso aprile portò a Firenze l’ambasciatore cinese in Italia e che ha permesso la creazione di un vero e proprio Team China per le aziende a PromoFirenze.

«La storia recente di grandi aziende toscane e italiane dimostra che il legame con la Cina è virtuoso e con potenzialità ancora da esprimere, non solo in termini d’investimento di capitali ma anche di trasferimento di conoscenze - ha dichiarato Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze -, abbiamo molto da imparare reciprocamente e con questa giornata desideriamo allargare le possibilità di business anche alle nostre piccole e medie imprese che, per loro natura, hanno maggiori difficoltà nell’affrontare questi mercati immensi».

«Firenze sta vivendo un momento d’importante sviluppo - ha detto Giovanni Bettarini, assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze -. E’ un’area metropolitana di un milione di abitanti con un PIL di 33 miliardi di euro, che rappresenta il 2,5% del PIL italiano. Un’economia molto differenziata, che esporta il doppio di quello che importa, 8 miliardi rispetto a 4, e investe sempre di più su un’idea di città competitiva, aperta all’internazionalizzazione e agli scambi. In questo quadro Firenze investe molto sui rapporti con la Cina, economia ormai fondamentale nel panorama mondiale e grande mercato di sbocco per le nostre aziende. Un ruolo importante anche nel turismo, se si considera che di fronte a una crescita del 7% annuo, la presenza di turisti cinesi cresce del 18%. La giornata di oggi è importante per due aspetti: quello istituzionale che rafforza una storia di scambi e conoscenza tra le nostre città, e quello dell’incontro delle imprese che aumenta le possibilità di creare nuovo business».

La giornata, che si è svolta al The St. Regis Hotel Florence ed è stata moderata dal direttore della Nazione Pierfrancesco De Robertis, ha messo in luce l’importanza della Cina per la Toscana: 857 milioni in termini di export (269 milioni dall’area fiorentina) e un miliardo e 397 milioni per l’import (565 milioni verso l’area fiorentina). Secondo fonte ISTAT, l’interscambio complessivo Italia-Cina l’anno scorso è stato di 35 miliardi, mentre i flussi finanziari verso l’Italia hanno superato i 600 miliardi di dollari (fonte ICE-Ambasciata Cinese).

Con 8 milioni di abitanti su una superficie grande quanto il centro Italia, Ningbo fa parte dell’area economica della Cina a più alto tasso di sviluppo: il suo porto, quarto nel mondo per merci movimentate (525 milioni di tonnellate annue), l’ha trasformata nell’ottava città cinese per investimenti internazionali (89 miliardi di euro). Il settore privato, particolarmente sviluppato, conta 200mila imprese (21 di queste sono fra le top 500 della Nazione) con 400mila impiegati.

E’ in questo contesto che sono state illustrate alcune proposte di joint venture e di ingresso nel mercato cinese, anche attraverso contributi e testimonianze di esperti e operatori di diversi settori, con il pomeriggio interamente dedicato a incontri bilaterali fra le aziende.

Giornata dedicata ai rapporti fra le due “sister cities” organizzata al The St. Regis da Città di Ningbo, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e PromoFirenze. Il presidente Bassilichi: «Legame virtuoso con nuove potenzialità ancora da esprimere». L’assessore Bettarini: «Giornata importante per Firenze sempre più competitiva»

Garanzia per Anticipi CIGS e Stipendi

Garanzia per lavoratori che hanno beneficiato di un’anticipazione concessa a titolo di “anticipo stipendi”.

Bando Porti

La Regione incentiva le imprese operanti nei porti toscani ad investire sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori

Bando Logistica

La Regione incentiva le imprese ad investire sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori in attività di logistica

Bando Cantieri Edili e Navali

La Regione incentiva le imprese ad investire sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori dei cantieri edili e navali

Fondo di Microcredito

Aiuti in forma di microcredito per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili

Fondo Rotativo per Prestiti

Finanziamento agevolato per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili

Bando Creazione di start up innovative

Sostegno alla creazione ed al consolidamento di nuove imprese a carattere innovativo

Bando Creazione di impresa

Sostegno finanziario per le nuove imprese costituite da giovanili, donne, e da destinatari di ammortizzatori sociali

Bando Innovazione A

Contributi a fondo perduto per l'acquisto di consulenze qualificate

Bando internazionalizzazione 2019

La Regione Toscana riaprirà a breve il bando che agevola progetti di internazionalizzazione su mercati extra UE

Pagine