Disegni+3

Data documento: 

Mercoledì, 9 Dicembre 2015

Date Validità: 

da Mercoledì, 9 Dicembre 2015 a Martedì, 5 Aprile 2016

Anno fonte: 

2015

Descrizione Bando: 

Attraverso il presente bando, il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Unioncamere intendono agevolare le micro, piccole e medie imprese che investono nella valorizzazione di disegni e modelli al fine di accrescere la loro competitività sui mercati nazionale e internazionali.

- avere una dimensione di micro, piccola o media impresa,

- avere sede legale e operativa in Italia;

- essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese;

- non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;

- non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.).

Localizzazione: 

Intero territorio nazionale.

Agevolazioni Previste: 

E’ prevista la concessione di un contributo a fondo perduto, erogato in regime deminimis, che non può essere superiore ad euro 65.000 per la fase della produzione, e ad euro 15.000, per la fase della commercializzazione.

L’agevolazione non è cumulabile con altre agevolazioni concesse al soggetto beneficiario, anche a titolo di «de minimis», là dove riferite alle stesse spese e/o agli stessi costi ammissibili.

In caso di esaurimento delle risorse disponibili, Unioncamere provvederà a darne opportuna e tempestiva comunicazione sul sito www.disegnipiu3.it

 

Iniziative Ammissibili: 

Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello, singolo o multiplo, così come definito dall’art. 31 del d.lgs. 10 febbraio 2005, n.30 (Codice della proprietà industriale).

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello che - alla data di presentazione della domanda di agevolazione - sia registrato e di cui l’impresa richiedente l’agevolazione sia titolare o in possesso di un accordo di licenza con un soggetto, anche estero, che ne detiene la titolarità.

Il disegno/modello può essere registrato presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale.

 

Spese Ammissibili: 

Le agevolazioni sono rivolte alternativamente alle fasi 1 della produzione e/o 2 della commercializzazione come di seguito descritto:

  • FASE 1 – PRODUZIONE:

questa Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la messa in produzione di nuovi prodotti a esso correlati.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi: ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali; realizzazione di prototipi e stampi; consulenza tecnica relativa alla catena produttiva; consulenza legale relativa alla catena produttiva; consulenza specializzata nell’approccio al mercato (strategia, marketing, vendita, comunicazione).

  • FASE 2 – COMMERCIALIZZAZIONE:

questa Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale. Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi: consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello e per l’analisi di mercato, ai fini della cessione o della licenza del titolo di proprietà industriale; consulenza legale per la stesura di accordi di cessione della titolarità o della licenza del titolo di proprietà industriale; consulenza legale per la stesura di eventuali accordi di segretezza.

Procedura: 

La presentazione delle domande di agevolazione potrà avvenire secondo le indicazioni del bando a decorrere dalle ore 9:00 del 90° giorno successivo alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana dell’avviso relativo al presente Bando, ovvero dal 3 marzo 2016 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.